S.A.E. S.r.l. ha il piacere di presentarVi l’ultimo acquisto del già ampio parco mezzi, ovvero il blade lifter che andrà ad implementare la nuova area logistica della società, con la movimentazione interna di pale.

1 – CARATTERISTICHE DEL BLADE LIFTER.
1.1 – WIND BLADE ADAPTER

 

Come si può evincere dalle due immagini di cui sopra, la semovente ha la capacità di trasportare nei percorsi più tortuosi e difficili, la pala quasi in maniera verticale, arrivando infatti ad un massimo di 60°. Questo ci permetterà, in caso in cui ci trovassimo in una strada stretta con attorno impedimenti quali per esempio una parete montuosa, di alzare al massimo la pala trasportata, evitando così, i tanti interventi sull’ambiente (quali allargamenti delle strade, tagli di alberi, tagli alle pareti montuose) con un netto risparmio economico per il committente.

La matrice per l’attacco pala posta sulla semovente ha la capacità, oltre che ad alzare, di ruotare la pale di 110° verso sinistra o destra. La portata massima è di 25,00 ton.

 

1.2 – ZAVORRE
Per una maggiore sicurezza al momento del trasporto, sono presenti delle zavorre per stabilizzare il veicolo durante la marcia, in quanto sollevare e ruotare la pala comporta lo spostamento del suo baricentro e di conseguenza la stabilità del convoglio. La massa zavorrabile è di 27,00 ton., fissate su dei binari che scorrono in orizzontale di ± 1.500 mm. e in trasversale di ± 400 mm.; seguono disegni per maggior chiarezza:

 

Con la possibilità di spostare le zavorre, si può equilibrare la stabilità del convoglio, qualora la viabilità presenti pendenze irregolari e consistenti. Le operazioni di spostamento della zavorra saranno eseguite in maniera autonoma tramite un software che, dopo aver impostato le dimensioni della pala (lunghezza, peso, e baricentro), calcolerà e posizionerà perfettamente le su dette zavorre.

1.3 – RADIOCOMANDI
Di sotto, foto del radiocomando a distanza, non connesso con filo alla semovente, permette una mobilità efficiente da parete dell’operatore per la semovente.

 

Questa seconda foto riguarda il radiocomando del wind blade adapter; l’operatore ha la possibilità con questo radiocomando a distanza di alzare e ruotare la pala a suo secondo le esigenze del caso. Sul display, è possibile avere anche un valore della forza del vento, infatti, con l’impiego di un anemometro posto sulla punta della pala, viene rilevata l’intensità del vento e per forze superiori a determinati limiti imposti, l’operatore viene avvertito tramite allarme sonoro, visivo e di vibrazione, al fine di poter abbassare la pala e mettere in sicurezza il convoglio.

 

1.4 – MOTORE

Motore Diesel di 147 kW che ci permette di muovere la semovente senza l’ausilio di nessun trattore stradale; mentre per le movimentazione del wind blade adapter sono rese possibili tramite un motore da 24 kW.

2 – ACCESSORI
2.1 – 2 ASSI INTERCOMBI

 

Al semovente avente 6 assi, di cui 4 assi frenanti e due motori, abbiamo assemblato nella parte anteriore un modulo 2 assi. Questo modulo di 2 assi offrirà due grandi vantaggi: il primo, darà la massima stabilità al carico nell’esecuzione del trasporto, avendo 2 assi in più frenanti; il secondo permetterà al convoglio di diventare un rimorchio, avendo la predisposizione per l’aggancio di un trattore stradale zavorrato; in questo caso il motore della semovente potrà essere usato in aggiunta alla forza trainante del trattore e quindi consentire maggiore spinta su forti pendenze, oltre alla velocità degli spostamenti a vuoto del convoglio.

2.2 – MOLTEPLICITA’ DELLE MATRICI

 

Il trasporto con semovente, andando ad una velocità a “passo d’uomo”, comporta un disagio nei tempi di trasporto di un set completo di pale. Per ovviare a questo problema, in sinergia con un’azienda produttrice eolica, abbiamo creato una matrice che può trasportare diverse tipologia di pale eoliche. Ci prefissiamo, in un prossimo futuro, di riuscire ad ottenere misure dettagliate delle flangie anche da altri competitor, così da poter offrire un servizio completo, ottimizzando i tempi. Infatti, ipotizzando tre matrici per un grosso parco eolico, avremo la possibilità nello stesso tempo di trasportare la pala, caricarne un’altra, mentre si sta scaricando quella portata in precedenza.

 

3 – ESECUZIONE DEL TRASPORTO

Il trasporto con semovente e wind blade adapter, permetterà una nuova visione del trasporto pale. Con tali potenzialità, la ns. azienda, crede fermamente nei diversi vantaggi che possono essere offerti con tale investimento, basti pensare che, per l’esecuzione di tantissimi parchi eolici in Italia, c’è la necessità di trasformare e rendere percorribili diversi tratti stradali che all’origine si presentano inesistenti o inaccessibili, gravando così sulle tasche del committente. Questa nuova generazione del trasporto della pala eolica, porterà sicuramente notevoli ritorni economici, burocratici e tempistici. Inoltre, ci sono altri dati da considerare: la pala massima che si potrà trasportare non è ancora in produzione e potrà avere un peso sino a 25,00 ton; può percorrere, a carico, una salita del 23% su manto stradale asfaltato e del 18% su viabilità di tipo sterrato.